Badia Polesine

Imposta pubblicità permanente

Questa imposta è regolamentata dal D.Lgs. 507 del 15/11/1993 e successive modifiche variazioni e dal vigente Regolamento Comunale.

Presupposto dell'imposta:
“La diffusione di messaggi pubblicitari effettuata attraverso forme di comunicazione visive o acustiche[…] in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che sia da tali luoghi percepibile è soggetta all’imposta (...)
Soggetto passivo:
E’ colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio viene diffuso. E’ obbligato in solido colui che vende o produce la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.
Denuncia
Qualsiasi soggetto passivo che diffonde messaggi pubblicitari ed effettua pubbliche affissioni, deve prima presentare al Comune apposita comunicazione.
La comunicazione deve essere fatta anche in caso di variazione e cessazione.
Pagamento dell’imposta
Il pagamento dell’imposta sulla pubblicità deve essere effettuata a mezzo C/C postale al concessionario (ICA srl) entro il 31 Gennaio (salvo diversa indicazione del Comune che può prorogare il termine del pagamento).
Il pagamento diritto pubbliche affissioni deve avvenire di volta in volta prima dell’affissione al concessionario.

Il servizio è attualmente dato in concessione a: 

ICA srl con sede in Viale Italia, 136 19124 La Spezia
Tel. 0187/52281
Fax 0187/509266
E-mail info@icatributi.it 

L'utente dovrà prendere contatto per qualsiasi informazione sul servizio con:

Ica Srl con sede a Vicenza in Via Medici, 60/B
tel 0444/922587
fax 0444/927120
e-mail ica.vicenza@icatributi.it
L'ispettore di zona è il Sig. Bedin Mario

oppure a Badia Polesine
dovete rivolgervi a 

Ditta D.C.E. 
Via degli Estensi,  119
45021     Badia Polesine
Tel. 0425.52823

Avviso di sospensione I.C.P.

In riferimento alla notificazione di alcuni avvisi di accertamento per il recupero dell'Imposta della Pubblicità a carico di varie attività commerciali e imprenditoriali presenti nel territorio comunale da parte di Ica, la società concessionaria incaricata all’accertamento e alla riscossione del tributo, si comunica che già in data 16/07/2013 l’amministrazione ha provveduto a incontrare i responsabili della stessa società al fine di avere le prime indicazioni e delucidazioni in merito.
Dopo tale incontro l’amministrazione ha predisposto esatte indicazioni alla stessa ICA con delibera di giunta nr. 96 del 31/07/2013 affinché venga sospesa l’esecutività degli avvisi fino al 30.09.2013.
Tale misura è stata adottata al fine di consentire il riesame analitico di tutte le posizioni
interessate ed operare le rettifiche o le correzioni del caso laddove venissero riscontrati errori o eventualmente arrivare all'annullamento degli avvisi se si accerteranno vizi di legittimità.
ICA, accettando le indicazioni dell’amministrazione, ha inoltre assicurato che per tutta la durata della sospensione un responsabile della società medesima sarà disponibile per fornire chiarimenti e offrire l'assistenza tecnica necessaria ai contribuenti interessati dagli avvisi medesimi.
Nella consapevolezza del difficile contesto economico in cui le nostre imprese si trovano ad
operare e nella ferma convinzione dell’importanza di un’imprescindibile sinergia tra pubblico e privato, l’amministrazione, nel pieno rispetto dei diritti sia della collettività sia del singolo, ha ritenuto doveroso intervenire a supporto dei nostri piccoli e grandi imprenditori, con molti dei quali abbiamo già da tempo intrapreso virtuose collaborazioni destinate al miglioramento della nostra amata Badia.
Restando a disposizione colgo l’occasione per porgerVi i miei più cordiali saluti.

L’Assessore ai Tributi
Andrea Bertolaso

Guida dell'imposta sulla pubblicità permanente